Collari e Busti

Pro e contro nell’utilizzo di collari e busti in caso di dolore cervicale o lombare.

Martina Agarici
Fisioterapista

A cura della Dott.ssa Martina Agarici

Un altro quesito molto frequente che ci viene posto dai nostri pazienti, riguarda l’uso di ausili quali collari, busti o panciere.

Come tutte le cose, non c’è un pro assoluto o un contro assoluto, ma situazioni in cui è possibile utilizzarli ed altre, in cui è invece meglio evitare.

Motivi per cui è meglio non usarli:

  1. se usati troppo a lungo indeboliscono la muscolatura
  2. inibiscono le reazioni di controllo e di equilibrio
  3. riducendo a mobilità possono causare un aumento del dolore

A favore invece dell’utilizzo di questi ausili, c’è da dire che forniscono un sostegno o una decompressione nel caso del collare, della zona dolorosa.

Collari e busti quindi, possono essere utili in queste situazioni:

  1. subito dopo un trauma come ad esempio nel “colpo di frusta” per la zona cervicale o il “colpo della strega” per la zona lombare
  2. dopo incidenti stradali
  3. in caso di grave osteoporosi che coinvolge anche la colonna
  4. nel caso in cui ci si trovi nella necessità di fare dei lavori di casa particolarmente faticosi
Condividi
>