Come iniziare a fare sport in modo sicuro ed equilibrato.

In un mondo che ci impone ritmi altissimi, da molte parti arriva l’appello alla pratica di un’attività sportiva regolare.

Sappiamo tutti infatti, che fare attività sportiva è sinonimo di salute fisica e psicologica, ed è una forma di prevenzione potentissima ai disturbi che ci si presentano con il passare degli anni.

Dobbiamo però tenere anche presente, che praticare o iniziare a praticare una determinata disciplina in modo non equilibrato, può diventare di per sé, causa di un problema.

Cinque semplici consigli!

Eccovi allora una piccola guida, cinque semplici consigli che vi potranno guidare nella scelta dello sport da fare.

1. Scegliete qualcosa che vi piace

Vi ricordate quel vecchio programma televisivo in cui un comico recitava:

“NON È BELLO CIÒ CHE È BELLO MA, CHE BELLO CHE BELLO CHE BELLO…”

Ecco, l’idea è questa.

Se volete avere una chance di riuscire a proseguire per un periodo abbastanza lungo lo sport che state per iniziare, quello sport vi deve piacere.

Non puntate quindi solo sulla motivazione legata alla necessità di fare attività fisica ma, fate diventare quella necessità un piacere.

2. Fidatevi delle persone giuste

Non puntate sul fatto che qualcuno vi abbia detto che quel dato sport, fa meglio alla salute piuttosto di un altro e non fatevi trascinare in qualcosa che non vi piace, dall’altrui consiglio.

Fidatevi di chi parla a ragion veduta, non di chi dispensa consigli senza cognizione di causa.

Non esiste uno sport perfetto per tutti ma, può esistere uno sport perfetto per voi.

Soprattutto però, può esistere uno o più sport che per tipo di movimento o posizione da mantenere, non sono adatti a voi.

Ecco perchè se iniziate uno sport a scopo di terapia o prevenzione di un problema, sarebbe utile che ne parlaste al vostro medico, al vostro terapista o quanto meno ad un istruttore adeguatamente preparato.

3. Non abbiate fretta

Nello sport, a qualsiasi livello, non esistono scorciatoie.

Non potete pensare di iniziare a correre se non avete mai camminato e non potete pensare di correre veloce se non avete mai corso lentamente.

Datevi tempo, fate le cose con gradualità, iniziate con due volte a settimana e poi se riuscite, aumentate la frequenza degli allenamenti a 3-4 volte a settimana.

4. Prima da fermo e poi in movimento

Ricordatevi sempre che, se il vostro organismo ha bisogno di molto tempo per adattarsi a nuovi sforzi, alle vostre articolazioni ne serve ancor di più.

Se decidete quindi, di fare ad esempio palestra con corsi in sala pesi, privilegiate all’inizio esercizi in cui si fanno contrazioni isometriche (senza movimento) a contrazioni muscolari con movimento.

Per essere ancora più chiari, non iniziate a fare delle ripetute di squat se prima non vi siete allenati a mantenere la posizione dello squat a vari gradi per 10-20-30 fino a 40″

1/2 squat isometrico in cui si mantiene la posizione per alcuni secondi
ripetizioni di 1/2 squat in cui si parte dalla posizione in piedi per scendere e risalire per un dato numero di ripetizioni

Le vostre ginocchia vi ringrazieranno sentitamente.

5. Mantenete entrambi i piedi ben saldi a terra

Non iniziate mai da zero, con sport che comportino troppi salti o balzi.

Questo tipo di esercizi, eseguiti senza un adeguata preparazione muscolare, possono causare molti problemi a carico di muscoli e articolazioni.

Anche in questo caso dovete cercare di essere cauti nella scelta di cosa fare.

Se vi piace la musica e ballare, cosa che io normalmente consiglio caldamente, non iniziate da discipline che comportino molti salti come ad esempio la zumba ma, privilegiate tango, merengue o bachata.

La Zumba è una disciplina che prevede salti ed atterraggi su un solo piede. Ottima per persone già allenate.
Nel tango ed in molti altri balli, si eseguono movimenti ampi su più piani ma con pochi salti.

Riassumendo

Avrete in definitiva capito che la cosa importante è non precorrere i tempi e fare le cose con costanza e gradualità.

Qui di seguito, vi lascio una breve bozza di programma per chi vuole iniziare a correre.

Non prendetelo come fossero tavole della legge tuttavia, indipendentemente dal vostro stato di forma iniziale, consideratene l’aumento graduale dei carichi come elemento da rispettare.

Alla prossima.

Andrea

Programma
1 9’ di camminata veloce + 1’ di corsa lenta. Ripetere 4 volte per un
totale di 40’
2 8’ di camminata veloce + 2’ di corsa lenta. Ripetere 4 volte per un
totale di 40’
3 7’ di camminata veloce + 1’ di corsa lenta. Ripetere 5 volte per un
totale di 45’
4 7’30” di camminata veloce + 1’30” di corsa lenta. Ripetere 5 volte
per un totale di 45’
5 10’ camminata+2’ corsa lenta + 9’ camminata + 3’ corsa lenta x 2
volte. Totale 48’
6 6’ camminata + 2’ cora lenta x 6 volte. Totale 48’
7 6’ camminata + 3’ corsa lenta x 5 volte. Totale 45’
8 6’ camminata + 3’ corsa + 5’ camminata+ 4’ corsa + 6’ camminata + 3’ corsa + 5’ camminata + 4’ corsa + 6’ camminata + 3’ corsa. Totale 45’

Condividi
Andrea Benvenuti
 

>