Curriculum Vitae

Andrea Benvenuti

Nato a Negrar (VR) il 13/12/1969

Curriculum didattico.

Nel 1989  ho conseguito il diploma di tecnico di laboratorio chimico microbiologico con il punteggio di 52/60 presso l’istituto E. Fermi di Verona, presentando una tesi sulla determinazione quantitativa dei microelementi ottenuta con la metodica dell’assorbimento atomico.

L’anno successivo mi sono iscritto alla facoltà di Chimica e Tecnologie Farmaceutiche presso l’Università di Padova, frequentando regolarmente le lezioni e superando alcuni degli esami del primo biennio.

Non senza rammarico però, ho Interrotto gli studi per intraprendere la carriera sportiva professionistica, terminata nel giugno del 2000.

Nello stesso anno, dopo aver superato il test di ingresso, mi sono iscritto per l’anno accademico 2000-2001, alla facoltà di Fisioterapia dell’Università di Bologna laureandomi con lode il 30 ottobre 2003 con una tesi dal titolo: “Sindrome della Spinta. Ruolo ed incidenza delle alterazioni dei processi di acquisizione ed elaborazione delle afferenze somatosensoriali”.

Durante gli studi in fisioterapia ho frequentato inoltre, il corso per allenatori di atletica leggera ottenendo nel febbraio 2002 l’attestato di qualifica di istruttore di primo livello.

Nel triennio 2003-2005 ho partecipato a numerosi convegni riguardanti i traumi degli arti inferiori ed in particolare, gli aspetti riabilitativi dei traumi distorsivi di caviglia.

In aggiunta a questi, ho frequentato il corso di primo livello di manipolazione fasciale secondo Stecco e il corso di primo livello di Riabilitazione Integrata delle Lombalgie.

Nel 2005 ho partecipato inoltre, al primo convegno mondiale di Terapia Manuale (Spine).

La formazione in terapia manuale

  • 2004-2008:  formazione specialistica in Terapia Manuale secondo il Concetto Maitland (terzo livello)
  • 2007:  corsi di primo e secondo livello di Applicazione del Taping Neuromuscolare.
  • 2009: corso di formazione per la diagnosi ed il trattamento delle disfunzioni di movimento del quadrante superiore tenuto da Shirley Sahrmann.
  • 2011: certificato d’osteopatia in Normalizzazioni Viscerali secondo il metodo Solère
  • 2012: corso di manipolazioni a leva corta del rachide cervicale, toracico e lombare tenuto a Milano dal prof. Daryl Herbert
  • 2013: corso di primo livello in terapia manuale  Mulligan Concept
  • 2014: corso di primo livello sulla valutazione e trattamento delle disfunzioni e del dolore cranio-mandibolare e cranio-facciale organizzato dalla Craniol Facial Therapy Academy (CRAFTA).
  • 2017: corso avanzato sulla valutazione e trattamento delle disfunzioni e del dolore cranio-mandibolare e cranio-facciale organizzato dalla Cranio Facial Therapy Academy (CRAFTA)
  • 2018: corso di livello base e livello avanzato di Functional Movement Screen (FMS)

Curriculum professionale

  • Tecnico Istruttore di atletica leggera presso la Società Olimpus San Marino dal 2001 al 2003.
  • Nel biennio 2001-2002,  Commissario Tecnico della Federazione Sammarinese di Atletica Leggera.
  • Fisioterapista del  Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre, dal 2003 fino a tutto il 2010 seguendo direttamente atleti delle discipline di Atletica Leggera, Triathlon, Nuoto, Scherma e Pattinaggio su ghiaccio.
  • Dal 2004 al 2006 collaboratore esterno, per la  Federazione Italiana Atletica Leggera e partecipando a numerosi raduni delle specialità velocità-ostacoli, salti in elevazione e mezzofondo.
  • Dal 2005 al 2012 consulente esterno alla formazione di tecnici e allenatori presso la Federazione Sammarinese di Atletica Leggera e docente per i corsi di formazione degli allenatori di Volley patrocinati dalla Federazione Italiana Palla a Volo (FIPAV) e dalla Federazione Sammarinese Palla a Volo.
  • Preparatore atletico della  società Ascaweb San Marino di Volley (serie C Femminile) dal 2005 al 2007, della società Beach and Park San Marino di Volley (serie C Femminile) nel 2008-2009 e nuovamente dal 2011-2012.
  • Stagione 2008-2009, preparatore atletico della società Titano Basket San Marino (serie C basket maschile)
  • Nel 2006 ho iniziato la collaborazione in qualità di fisioterapista, con il centro Odon di San Marino del quale, dal 2011, sono il responsabile del servizio di fisioterapia a capo di una equipe di sei fisioterapisti formati in Terapia Manuale.
  • Biennio 2009-2010: ho collaborato con la Federazione Italiana Sport su Ghiaccio, in qualità di fisioterapista personale di Carolina Kostner.
  • Dal 2009 membro della Commissione Tecnica presso il Comitato Olimpico Sammarinese.
  • Nella stagione agonistica 2014-2015 Preparatore Atletico della prima squadra in seno alla Società Sportiva Domagnano Calcio (San Marino).
  • Nelle stagioni agonistiche 2016-2017 e 2017-2018,  preparatore tecnico-coordinativo della squadra Under 12 in seno alla S.S. Folgore Falciano Calcio (San Marino)
  • Nella stagione agonistica 2017-2018 preparatore atletico della Prima Squadra in seno alla Società Sportiva Folgore Falciano Calcio (San Marino)
  • Capo Missione per il Comitato Olimpico Sammarinese ai Giochi Olimpici di Rio 2016

Corsi e convegni in qualità di relatore. 

2005:Lezione teorico pratica per la FIDAL Emilia Romagna dal titolo: “Stretching, stretching globale attivo e mobilizzazione del sistema nervoso; indicazioni e modalità di applicazione al fine di conservare l’ampiezza del range of motion”

2006:Lezione teorico-pratica per la federazione sammarinese di atletica leggera dal titolo: “Principi di fisiologia umana, la fisiologia muscolare, e principi di chinesiologia e biomeccanica”

2005: Lezione teorico pratica per la FIPAV Emilia Romagna dal titolo: “ aspetti riabilitativi della spalla del pallavolista”

2005: Lezione teorico pratica per la fipav Emilia Romagna dal titolo: “ la mobilizzazione del sistema nervoso, uso dello slump test e degli ULNT come strumenti di managment e prevenzione degli infortuni”

2005: Lezione teorico pratica per la FIPAV Emilia Romagna dal titolo: “ l’allenamento della forza nel pallavolista”

2005: Lezione teorico pratica per l’associazione Italiana Preparatori Atletici della Palla a Volo dal Titolo: “ L’instabilita’ funzionale e l’instabilita’ dinamica del tronco nei pallavolisti”.

2007: Lezione teorico pratica per la FIDAL Emilia Romagna e per la Federazione Sammarinese di Atletica Leggera dal titolo: “ ruolo della riabilitazione neuromuscolare e propriocettiva nella riabilitazione dei traumi dell’atleta”

2010-2011. Lezioni teorico pratiche presso il centro riabilitativo Luci sul Mare di Sant’Arcangelo di Romagna:

a) La terapia manuale: il ragionamento clinico

b) La terapia manuale: il trattamento del rachide lombare

c) La terapia manuale: Il trattamento del cingolo lombo pelvico

d) La terapia manuale: il trattamento del cingolo scapolare

Relazione per il Comitato Olimpico Sammarinese, durante il corso di formazione dirigenti dal titolo:  “ Il valore educativo dello sport”

Direttore del primo convegno interdisciplinare per Tecnici ed Allenatori organizzato dal Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese.

Relazione presso il medesimo convegno su: la Stabilità del Tronco e progressione di lavoro nell’allenamento del Core.Direttore del secondo convegno interdisciplinare per Tecnici ed Allenatori organizzato dal Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese

2016: Relatore al convegno “il ginocchio e la spalla: dall’artroscopia alla protesi” sui temi:

  1. Differenti trattamenti riabilitativi nella meniscectomia e nella sutura meniscale
  2. Tecniche riabilitative a secco nell’instabilità anteriore di spalla.

Curriculum Sportivo

Nel 1983 ho iniziato la pratica dell’atletica leggera conseguendo 6 titoli Italiani nelle varie categorie giovanili dai cadetti agli under 23. Nel 1988 arriva la prima convocazione con la maglia della Nazionale Italiana  e partecipo ai Campionati Mondiali Junirores di Sudbury Canada nella specialità degli 800 metri.

Grazie ai risultati ottenuti su questa distanza nell’aprile 1989 vengo tesserato nel Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre iniziando di fatto, la carriera professionistica.

Nel 1991 divento Campione Italiano assoluto indoor e partecipo sia alle Universiadi di Sheffield (semifinalista) sia, ai Giochi del Mediterraneo di Atene (quinto classificato).

Nel 1992 mi classifico decimo ai Campionati Europei indoor di Genova e nella successiva stagione estiva, oltre a vincere un’ulteriore titolo Italiano Assoluto, ottengo la quinta prestazione mondiale negli 800 metri con 1’43’’92.

Nella medesima stagione, mi piazzo sul primo gradino del podio nei meeting del Grand Prix (l’attuale Diamond League) di:

  •  Roma Golden Gala
  • Helsinki
  • Montecarlo
  • finale del Grand Prix stesso.

Inoltre, mi aggiudico la medaglia di bronzo alla Coppa del Mondo dell’Avana (Cuba).

Stabilisco il primato italiano dei 1000 metri con il tempo di 2’15’’76, tempo che tuttora rimane imbattuto in ambito nazionale.

Il risultato di maggiore rilievo però è il quinto posto ai Giochi Olimpici di Barcellona, risultato che mi consente di piazzarmi al terzo posto nel ranking mondiale degli 800 metri, secondo la rivista Track and Field World.

Nel 1993 dopo una lunga serie di infortuni durante la stagione invernale, recupero la condizione all’immediata vigilia dei Campionati Mondiali di Stoccarda giungendo secondo in coppa Europa e nuovamente secondo al Meeting Weltklasse di Zurigo con il tempo di 1’44’’55.

Tuttavia, durante il primo turno di qualificazione dei campionati mondiali, accuso la frattura del secondo metatarso del piede sinistro che mi costringerà ad interrompere la stagione.

Campionati Europei di Helsinki 1994

Nel 1994 fugati i dubbi circa la possibilità di un ritiro dall’attività agonistica, ritorno a gareggiare a livello internazionale secondo ai meeting della Golden League di Roma e Montecarlo, stabilendo inoltre, la quarta prestazione mondiale dell’anno con il tempo di 1’44’’08.

Nell’agosto del 1994,  ai Campionati Europei di Helsinki, colgo quella che rimane l’unica medaglia d’oro nella specialità degli 800 metri, mai ottenuta da un atleta Italiano in una competizione internazionale.

Tuttavia, dopo il titolo continentale, sono iniziate le problematiche fisiche legate soprattutto ai ripetuti traumi ai piedi e, nonostante una semifinale ottenuta ai Giochi Olimpici di Atlanta, la mia carriera professionistica si avvia alla conclusione.

Nel giugno del 2000 quindi, dopo vari problemi ed interventi chirurgici, decido di porre  termine alla carriera professionistica.

Eventi internazionali in qualità di Fisioterapista

2005: Campionati Europei Indoor (Madrid) di Atletica Leggera con la Federazione Italiana di Atletica Leggera

Fisioterapista per il Comitato Olimpico Sammarinese ai giochi dei piccoli stati di:

  • Andorra 2005
  • Monaco 2007
  • Cipro 2009

2009-2010. Fisioterapista a seguito di Carolina Kostner e della Nazionali Italiana di Pattinaggio di Figura alle seguenti competizioni:

  • Coppa del Mondo di Parigi (FRA)
  • Coppa del Mondo di Pechino (RPC)
  • Campionati Italiani Brescia (ITA)
  • Gran Gala di Bolzano (ITA)
  • Campionati Europei di Tallin (EST)
  • Giochi Olimpici Invernali di Vancouver (CAN)
  • Campionati Mondiali di Torino (ITA)

2012-2013: Fisioterapista della Federazione Sammarinese di Pallavolo alla fase di qualificazione e fase finale dei Campionati Europei Femminili Division C.

Dal 2012 fa parte del gruppo di lavoro che segue il campione de mondo indoor di salto in alto Gian Marco Tamberi

Eventi internazionali in qualità di membro della Commissione Tecnica del Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese.

2011: Giochi dei Piccoli Stati a Vaduz (LIE)

2013: Giochi dei Piccoli Stati in Lussemburgo (LUX)

2015: Giochi dei Piccoli Stati in Islanda (ISL)

2017: Giochi dei Piccoli Stati a San Marino (RSM)

Capo Missione della delegazione Sammarinese ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro 2016
Condividi
>